Come funziona il nuovo bonus sulle spese scolastiche

crediti-pa

Il Ddl di bilancio prevede un interessante sviluppo del bonus sulle spese scolastiche, nel corso dei prossimi tre anni andrà a determinare un raddoppio dello sconto fiscale del 19%, giungendo così a una detrazione massima di 152 euro per alunno. Il disegno di legge punta infatti a incrementare gradualmente l’importo su cui si può calcolare il 19%, portandolo da 400 euro (come in vigore nel 2015) fino a 800 euro (che sarà in vigore nel 2018).

FBI rassicura su email Clinton, vittoria democratica più vicina?

innovation_management

L’FBI ha recentemente annunciato che le e-mail trovate e alla base della riapertura dell’indagine sul comportamento di Hillary Clinton nel suo mandato di Segretario di Stato non danno motivo per modificare la conclusione raggiunta in precedenza. Sicuramente una buona notizia per chi sta orchestrando la campagna elettorale della candidata democratica e, dunque, una mano d’aiuto non certo irrilevante a poche ore dall’apertura dei seggi, in una giornata elettorale che, salvo sorprese, dovrebbe permettere agli americani di eleggere la loro prima Presidente donna.

Come dimagrire in modo naturale con i giusti alimenti

dieta-per-dimagrre

Se siete alla ricerca di una dieta per dimagrire in modo naturale, c’è qualche alimento che potrebbe fare al caso vostro. Certo, è sempre bene non aspettarsi miracoli.

E, soprattutto, è sempre bene cercare di ricordare a se stessi che la giusta alimentazione è una parte fondamentale del processo che vi permetterà di ritrovare un miglior peso forma ma, sicuramente, non è l’unica: non dimenticate mai l’importanza di un’attività fisica quotidiana moderata ma costante e, in aggiunta, il dover abbracciare uno stile di vita maggiormente improntato al relax e alle buone abitudini.

Telecom fa il pieno di richieste per il suo nuovo bond

fibra-ottica-telecom-italia

Telecom Italia è tornata sul mercato delle obbligazioni per la terza volta dall’inizio dell’anno, e può ben festeggiare un collocamento di successo: la sua nuova emissione obbligazionaria a tasso fisso per 1 miliardo di euro, destinata ad investitori istituzionali, ha infatti riscosso un enorme successo, con una domanda complessiva che ha largamente superato la proposta. Il tutto, si noti, mentre è attesa la convocazione del consiglio di amministrazione del gruppo tlc sulle linee guida del piano industriale.

Il consumo di caffè? Dipende dalla genetica…

caffe

Secondo quanto suggerisce uno studio condotto da un gruppo di ricercatori dell’Università di Edimburgo, in Scozia, buona parte della nostra passione per il caffè dipenderebbe dal DNA. A quanto pare, infatti, all’interno del nostro organismo è presente un gene chiamato PDSS2 che, quando funziona regolarmente, a sua volta è in grado di gestire ed influenzare un secondo gene che ha il compito di regolare la quantità di caffeina all’interno del nostro corpo. Dunque, quando manca questo gene, il nostro organismo sente di aver bisogno di ulteriore caffeina e, quindi, di caffè.

La dieta che sfrutta gli integratori

integratori

La dieta dimagrante deve essere costituita da un piano alimentare ben bilanciato, leggero e studiato sulle esigenze del singolo. Una dieta corretta, la pratica di eseguire della buona attività fisica e la scelta dei giusti integratori alimentari sono i pilastri che aiutano chi desidera perdere peso a raggiungere obiettivi utili in breve tempo, salvaguardando la salute ed evitando che si manifesti un recupero repentino dei chili faticosamente persi.

Una buona dieta dimagrante si basa quindi sulla scelta di un piano alimentare felice e che sia in grado di rendere i pasti buoni, bilanciati e appaganti. Solo in questo caso le persone che stanno cercando di non perdere peso possono contare su un’alimentazione saziante e controllata. Ma come è possibile non avvertire i morsi della fame? Spesso chi è goloso o è abituato a condurre una dieta disordinata può soffrire il repentino cambiamento di abitudini, quindi è ideale scegliere integratori per dimagrire che siano in grado di contenere la sensazione di appetito.

Mediobanca chiude periodo con utili sopra le attese

mediobanca_sede

Mediobanca ha chiuso i risultati dell’esercizio 2015-16 con un utile netto pari a 605 milioni di euro, in aumento su base annua del 2 per cento, e attestandosi così al di sopra delle stime di consenso che risultavano pari a 570 milioni di euro. Tra i principali ruoli positivi, in grado di spingere al rialzo i dati della società, un contributo particolare è stato fornito dal settore del credito al consumo che ha registrato un utile netto raddoppiato rispetto al precedente esercizio a 171 milioni di euro.

Al via la nuova procedura di costituzione delle start up online

prestiti

Dallo scorso 20 luglio ha preso il via la nuova procedura di semplificazione nel processo di costituzione delle imprese: una nuova procedura di costituzione online delle start up, che dovrebbe rendere molto più comodo ed economico l’iter di avvio di una nuova impresa. Ma in che modo sarà possibile creare una start up attraverso la nuova procedura agevolata? Quali saranno i passi che occorrerà fare per poter dare via alla propria nuova iniziativa imprenditoriale usufruendo delle oppotunità che sono state concesse da un recente intervento di legge?

FCA, nuova crescita delle vendite nel mese di giugno

FCA1

Ancora buone notizie per FCA. Il gruppo italo statunitense guidato da Sergio Marchionne ha infatti ottenuto, nel mese di giugno, una prestazione molto più positiva rispetto alla media del mercato, incrementando la propria quota di mercato al 6,5 per cento, contro la precedente quota di riferimento del 6,2 per cento. Merito, naturalmente, delle vendite aumentate del 12,9 per cento, contro una media di mercato del 6,5%. Pertanto, una prestazione che è praticamente doppia rispetto a quanto è stato potuto riscontrare come media all’interno dell’area UE28, più le nazioni che aderiscono all’EFTA.

Manca poco alla carta di identità elettronica

id-1249810_960_720

Mancano pochi giorni al via della carta di identità elettronica. Entro il mese di settembre saranno infatti circa duecento i comuni che potranno rilasciare questo nuovo documento, sul quale si punta parecchio in termini di semplificazione e sicurezza. E già a partire dal 4 luglio in alcuni comuni si potrà ufficialmente richiedere la versione elettronica della carta di identità, che avrà un costo di 13,76 euro, e potrà essere richiesto presso gli uffici comunali abilitati, come confermato dal decreto del ministero dell’Economia e delle Finanze, attraverso il quale è stato stabilito il costo del documento.