Manca poco alla carta di identità elettronica

Mancano pochi giorni al via della carta di identità elettronica. Entro il mese di settembre saranno infatti circa duecento i comuni che potranno rilasciare questo nuovo documento, sul quale si punta parecchio in termini di semplificazione e sicurezza. E già a partire dal 4 luglio in alcuni comuni si potrà ufficialmente richiedere la versione elettronica della carta di identità, che avrà un costo di 13,76 euro, e potrà essere richiesto presso gli uffici comunali abilitati, come confermato dal decreto del ministero dell’Economia e delle Finanze, attraverso il quale è stato stabilito il costo del documento.

Per quanto concerne i principali cambiamenti che sono indotti dalla nuova carta di identità elettronica, il principale riguarda certamente i viaggi all’interno dei Paesi dell’Unione Europea. Grazie al nuovo documento, infatti, non si avranno più problemi ai controlli all’arrivo nel Regno Unito, che in molti casi non gradiva il documento cartaceo. Sulla carta di identità elettronica saranno inoltre presenti le impronte digitali, il codice fiscale e gli estremi dell’atto di nascita, corredati inoltre da un insieme di ulteriori elementi che dovrebbero garantirne una migliore sicurezza (ad esempio, gli ologrammi, gli sfondi, le micro scritture, e così via).

In aggiunta alle novità sopra esposte, ricordiamo come al momento della sua richiesta, il cittadino potrà scegliere di fornire il proprio consenso alla donazione degli organi, e potrà indicare le modalità di contatto, fornendo il numero di telefono, l’indirizzo di posta elettronica, o quella certificata.

Per quanto infine concerne le modalità della sua richiesta, ricordiamo come il documento possa essere richiesto al Comune di residenza o di dimora nell’ipotesi di primo rilascio, di deterioramento, di smarrimento o di furto del documento di identificazione. all’indirizzo internet cartaidentita.interno.gov.it, inoltre, è possibile prendere visione di tutte le informazioni utili per poter completare la conoscenza di un documento che presto potrà riguardare le abitudini di fruizione di tutti i cittadini italiani. All’interno del sito internet sarà inoltre possibile prendere visione dei dettagli utili per la presentazione della domanda di rilascio della carta di identità elettronica, e la possibilità di poter prenotare l’appuntamento con gli uffici comunali, e ancora indicare l’indirizzo di consegna, che può essere alternativamente al proprio domicilio, o presso il Comune di residenza o di domicilio.

Ulteriori informazioni possono naturalmente essere ottenute anche ricorrendo agli uffici di competenza del proprio Comune di residenza o di domicilio, già informati sulla novità procedurale per il rilascio della carta.

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply